Biologi esclusi dai contributi “Riapri Calabria 2”, Scicchitano (ONB): “Regione rimedi all’errore”

Pubblichiamo il testo della “lettera aperta” che il dott. Franco Scicchitano, consigliere dell’Ordine Nazionale dei Biologi e delegato ONB per la Calabria, ha inviato ai vertici della Regione per chiedere l’inserimento dei Biologi tra le categorie dei professionisti beneficiari del contributo una tantum disposto nell’ambito dell’emergenza Covid con l’avviso “Riapri Calabria 2”. 

 

Spett.le On.
Antonino Spirlì,
presidente pro tempore
della Giunta regionale della Calabria

Spett. le On. Domenico Tallini,
Presidente del Consiglio Regionale della Calabria

Spett.le On. Sinibaldo Esposito, Presidente
della Terza Commissione –
Sanità, Attività sociali, culturali e formative

Apprendiamo che, con la pubblicazione dell’avviso “Riapri Calabria“, giunto alla seconda edizione, l’amministrazione regionale ha inteso riconoscere un contributo una tantum di 1.500 euro alle imprese ed ai professionisti calabresi che hanno subìto gli effetti negativi dell’emergenza derivanti dal periodo del lockdown. L’ente, così facendo, ha inteso riservare una specifica attenzione a quelle attività che non hanno beneficiato del contributo previsto dalla prima edizione di ‘Riapri Calabria’ ed a quei settori esclusi nella prima fase perché non destinatari delle sospensioni disposte dai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri”. Intento lodevole, quello messo in atto, che non si discute.
Notiamo, tuttavia, che, nello stilare l’elenco dei beneficiari, ci si sia dimenticati di inserire i Biologi. Sissignore, il codice Ateco dei Biologi non figura nella graduatoria degli aventi diritto al contributo, la qual cosa ci lascia perplessi.
Stiamo, infatti, pur sempre parlando di professionisti che operano e lavorano in svariati settori, dal campo sanitario a quello ambientale, dal campo della nutrizione a quello della patologia clinica, solo per citare i più rappresentativi.
Professionisti che, al pari di tante altre categorie, hanno subìto e sofferto i morsi della crisi
provocata dalla pandemia di coronavirus.
Com’è stata possibile, allora, una simile dimenticanza?
A Lei, presidente Spirlì, a Lei, presidente Tallini ed a Lei, presidente Esposito, l’invito a
rimediare in tempi brevi a quello che crediamo essere stato solo un errore, sia pur grave, di distrazione, inserendo quanto prima anche il codice Ateco dei Biologi tra i beneficiari del contributo della Regione.
Certo di un Vs. positivo riscontro l’occasione mi gradita per porgere cordiali saluti.

 

dott. Franco Scicchitano
Consigliere Ordine Nazionale dei Biologi
delegato ONB Regione Calabria

 

La “lettera aperta” del delegato Scicchitano inviata alla Regione Calabria